Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
 
 
2 Adulti
 
Richiedi ora
 
 
 
 

La Via Arthur-Hartdegen

Particolarità: Una delle più belle escursioni d’altitudine
Itinerario: Da Riva di Tures (1598 metri) seguiamo la strada della Valle dei Dossi per 1,5 chilometri verso l’interno della valle fino ai parcheggi. Qui svoltiamo a destra per percorrere il sentiero numero 8 A lungo la via d’accesso dei masi e attraversare il Knuttenbach (fiume). Passando accanto all’Ebnerhof, risaliamo il bosco in direzione est, per girare in seguito a sinistra. Sempre sullo stesso sentiero (8 A) attraversiamo il bosco fino a giungere all’Unteren Kofleralm e, dopo il susseguente bosco, ad una piana su cui si trova l’Oberen Kofleralm (2192 metri), da dove inizia anche la pianeggiante via d’alta montagna. Attraversando diversi alpeggi e malghe, si prosegue in direzione est, salendo e scendendo alternativamente, fino all’Ursprungsalm con i suoi scroscianti fiumi montani (2396 metri). Dopo l’attraversata del fiumiciattolo proveniente dal ghiacciaio del Sasso Lungo, si giunge ad una dorsale rocciosa con le estese lingue ghiacciate. Qui prendiamo l’Arthur-Hartdegen-Weg (segnaletica 8), costruito nel 1910 dalla sezione Kassel dell’Alpenverein tedesco e austriaco come collegamento con il Rifugio Roma, il Sasso Lungo e la Barmer Hütte. La via d’alta quota porta il nome del presidente di tale associazione. Dopo aver aggirato i ripidi pendii rocciosi del Riesernock, raggiungiamo il maestoso anfiteatro roccioso sotto il Collalto. In seguito attraversiamo le murene e diversi fiumiciattoli, per arrivare al Rifugio Roma (Hochgall Hütte), una splendida baita aperta d’estate (2276 metri). Da qui prendiamo l’Hüttenweg (segnaletica 1) attraverso il bosco, per continuare per un'altra ora e mezza nel fondovalle di Riva di Tures (1536 metri).
Dislivello: ca. 1000 m
Tempo di percorrenza: ca. 7ore
Grado di difficoltà: Escursione 5 scarponi: Siccome gran parte di questa escursione è locata nell’altezza di baite, e a mezza via si deve passare una rampa di roccia (20-30m) con balaustra e fune metallica, è solamente adatta per persone con una buona condizione e nessuna paura d’altezza.
Difficoltà: Impegnativa escursione d’altitudine, sono necessari condizione, sicurezza dei passi e nessuna paura d’altezza
Tipo di sentiero: Sentiero escursionistico
Adatto alle famiglie: Solamente per bambini con una buona condizione, sicurezza dei passi e nessuna paura d’altezza
Carrozzina: No
Sedia a rotelle: No
Periodo migliore: Fine Giugno – fine Settembre
Possibile sosta: Rifugio Roma
Attrattiva: Vista mozzafiata sulle Vedrette di Ries
Parco naturale: Vedrette di Ries
Piantina: Kompass 82 Tures/Vall’Aurina; Tabacco Nr. 035; Mapgraphic Nr. 16